Registro Policy

Il Registro delle Policy è il repository dove si possono creare le policy di rate limiting che potranno essere successivamente istanziate. L’accesso alla sezione è possibile grazie all’omonimo collegamento presente nella sezione Rate Limiting della pagina principale del controllo del traffico.

La pagina indice del Registro delle Policy mostra l’elenco delle policy già presenti (Fig. 235).

../../../_images/ControlloTraffico-RegistroPolicy-list.png

Fig. 235 Elenco delle Policy di Rate Limiting presenti nel registro

Tramite il pulsante “Aggiungi” è possibile aprire la pagina di creazione di una policy di Rate Limiting (Fig. 236).

../../../_images/ControlloTraffico-RegistroPolicy-new.png

Fig. 236 Maschera per la creazione di una policy di Rate Limiting

Descriviamo nel seguito i dati che è necessario inserire per la creazione di una policy. Si tenga presente che il sistema propone valori di default per alcuni campi; tali valori cambiano in base alle scelte operate sugli altri campi e possono essere considerati come “consigliati” in base alla combinazione di scelte attuate.

  • Policy: In questa sezione sono presente i dati che identificano la policy.

    • Nome: Nome assegnato alla policy. Finché il campo non viene modificato dall’utente, viene proposto automaticamente un nome espressivo sulla base delle scelte operate sui rimanenti elementi del form.

    • Descrizione: Un testo di descrizione riferito alla policy. Finché il campo non viene modificato dall’utente, viene proposto un testo automatico di descrizione sulla base delle scelte operate sui rimanenti elementi del form.

    • Metrica: Si seleziona la metrica che la policy deve monitorare al fine di attuare le eventuali restrizioni. Sono disponibili le seguenti risorse:

      • NumeroRichieste: La policy effettua il controllo sul numero di richieste gestite. Selezionando questa risorsa si attiveranno i seguenti elementi per la configurazione dei valori di soglia:

        • Modalità di Controllo

        • Numero Massimo di Richieste

        • Frequenza Intervallo Osservazione

        • Intervallo Osservazione

        • Finestra Osservazione

      • NumeroRichiesteSimultanee: La policy effettua il controllo sul numero di richieste simultanee gestite. Selezionando questa metrica si attiveranno i seguenti elementi per la configurazione dei valori di soglia:

        • Numero Massimo di Richieste

      • Dimensione Massima Messaggi: La policy limita la dimensione massima, in KB, consentita per una richiesta e/o per una risposta. Selezionando questa metrica siattiveranno i seguenti elementi per la configurazione dei valori di soglia:

        • Dimensione Richiesta

        • Dimensione Risposta

      • OccupazioneBanda: La policy effettua il controllo sulla banda occupata da e verso le comunicazioni con il gateway. Selezionando questa risorsa si attiveranno i seguenti elementi per la configurazione dei valori di soglia:

        • Modalità di Controllo

        • Tipo Banda

        • Occupazione Massima di Banda (kb)

        • Frequenza Intervallo Osservazione

        • Intervallo Osservazione

        • Finestra Osservazione

      • TempoComplessivioRisposta: La policy controlla la quantità di tempo complessivamente impiegata dal gateway per la ricezione delle risposte dai servizi invocati. Selezionando questa metrica si attiveranno i seguenti elementi per la configurazione dei valori di soglia:

        • Modalità di Controllo su Realtime (non modificabile)

        • Tipo Latenza

        • Occupazione Massima di Tempo (secondi)

        • Frequenza Intervallo Osservazione

        • Intervallo Osservazione

        • Finestra Osservazione

      • TempoMedioRisposta: La policy controlla il tempo medio impiegato dal gateway per la ricezione delle risposte dai servizi invocati. Selezionando questa metrica si attiveranno i seguenti elementi per la configurazione dei valori di soglia:

        • Modalità di Controllo

        • Tipo Latenza

        • Tempo Medio Risposta (ms)

        • Frequenza Intervallo Osservazione

        • Intervallo Osservazione

        • Finestra Osservazione

      • NumeroRichiesteCompletateConSuccesso

        NumeroRichiesteFallite

        NumeroFaultApplicativi

        La policy effettua il controllo sul numero di richieste gestite dal gateway e terminate con un esito che rientra nella casistica associata alla risorsa selezionata (completate con successo, fallite o fault applicativi). Selezionando questa metrica si attiveranno i seguenti elementi per la configurazione dei valori di soglia:

        • Modalità di Controllo

        • Numero Massimo di Richieste

        • Frequenza Intervallo Osservazione

        • Intervallo Osservazione

        • Finestra Osservazione

  • Valori di Soglia: In questa sezione si specificano i valori di soglia (già anticipati al punto precedente), superati i quali, la policy risulta violata. Alcuni campi presenti in questa sezione cambiano in base alla risorsa monitorata.

    • Simultanee: Questa opzione è presente solo per la risorsa “NumeroRichieste”. Attivandola si specifica che il criterio restrittivo entra in funzione al superamento di una soglia sul numero di richieste simultaneamente in gestione.

    • Modalità di Controllo: Rappresenta la modalità di raccolta dei dati di traffico che saranno usati per la valutazione della policy. Si può scegliere tra le seguenti opzioni:

      • Realtime: L’indicatore utilizzato per valutare la policy viene calcolato sulla base di dati raccolti in tempo reale durante l’elaborazione. Questa modalità assicura la massima accuratezza ma occorre tenere presenti le seguenti restrizioni nell’uso:

        1. I dati “realtime” vengono raccolti in maniera separata sui singoli nodi del cluster. Quindi il controllo effettuato dalla policy riguarderà il traffico sul singolo nodo.

        2. Si possono impostare criteri di controllo su grana temporale piccola: secondi, minuti, orario, giornaliero.

      • Statistica: L’indicatore utilizzato per valutare la policy viene calcolato sulla base delle informazioni statistiche presenti nel database di monitoraggio. L’accuratezza dei dati utilizzati per la valutazione è subordinata alla frequenza di aggiornamento dei dati statistici sul database. Inoltre tale modalità richiede il tracciamento delle transazioni sulle quali viene poi calcolata la statisticha (vedi sezione Tracciamento). In questa modalità:

        1. L’indicatore utilizzato per il confronto con la soglia della policy è sempre complessivo rispetto a tutti i nodi del cluster.

        2. Si possono impostare criteri di controllo con grana temporale ampia: orario, giornaliero, settimanale, mensile.

        3. Si può utilizzare la tipologia “finestra scorrevole” come valore per la “Finestra Osservazione”, che descriveremo poco più avanti.

    • Numero Massimo di Richieste: Campo visibile solo per la metrica “NumeroRichieste”. Consente di specificare la soglia per la policy. Quando il numero delle richieste, conteggiate secondo la logica specificata nella policy, supera questo valore, la policy risulta violata.

    • Tipo Banda: Campo visibile solo per la metrica “OccupazioneBanda”. Consente di specificare la modalità di calcolo della banda occupata per il confronto con la soglia impostata nella policy. Sono disponibili le seguenti opzioni:

      • Banda Interna: Ai fini del conteggio dell’occupazione di banda (in KB) verrà considerato il solo traffico relativo alle comunicazioni con gli applicativi interni al dominio.

      • Banda Esterna: Ai fini del conteggio dell’occupazione di banda (in KB) verrà considerato il solo traffico relativo alle comunicazioni con i servizi esterni al dominio.

      • Banda Complessiva: Ai fini del conteggio dell’occupazione di banda (in KB) verrà considerato tutto il traffico in entrata ed uscita sul gateway.

    • Occupazione Massima di Banda (kb): Campo visibile solo per la metrica “OccupazioneBanda”. Consente di specificare la soglia per la policy. Quando la banda, calcolata secondo la logica specificata nella policy, supera questo valore, la policy risulta violata.

    • Tipo Latenza: Campo visibile solo per le metriche “TempoComplessivoRisposta” e “TempoMedioRisposta”. Consente di specificare la logica di calcolo del tempo di risposta sulla base delle due seguenti opzioni:

      • Latenza Servizio: Per il calcolo del tempo di risposta si considera unicamente il tempo di attesa del gateway dall’invio della richiesta alla ricezione della risposta.

      • Latenza Totale: Per il calcolo del tempo di risposta si considera, oltre alla latenza del servizio, anche il tempo di elaborazione del gateway dal momento dell’ingresso della richiesta fino all’uscita della risposta.

    • Occupazione Massima di Tempo (secondi): Campo visibile solo per la metrica “TempoComplessivoRisposta”. Consente di specificare la soglia per la policy. Quando la latenza complessiva, calcolata secondo la logica specificata nella policy, supera questo valore, la policy risulta violata.

    • Tempo Medio Risposta (ms): Campo visibile solo per la metrica “TempoMedioRisposta”. Consente di specificare la soglia per la policy. Quando la latenza media, calcolata secondo la logica specificata nella policy, supera questo valore, la policy risulta violata.

    • Frequenza Intervallo Osservazione

      Intervallo Osservazione

      Finestra Osservazione

      La composizione di questi 3 campi specifica in quale intervallo temporale devono essere selezionati i dati da utilizzare per calcolare l’indicatore che deve essere confrontato con la soglia della policy.

      I valori di “Frequenza Intervallo Osservazione” e “Intervallo Osservazione” specificano la frequenza di campionamento dei dati utilizzati per la valutazione delle soglie. In particolare il valore da specificare come Intervallo Osservazione è sempre un numero intero (ad esempio inserendo 8 si campioneranno i dati su finestre di 8 secondi, 8 minuti, ecc, in base all’unità di misura indicata per la frequenza). Il valore selezionato come “Finestra» individua l’esatto intervallo utilizzato nella catena temporale ogni volta che si valuta la policy per una specifica richiesta di servizio.

      Per comprendere la logica con cui viene calcolata la finestra di osservazione è necessario introdurre il concetto di Data Attivazione Policy. Si tratta della data in cui la policy è stata applicata ad una richiesta in transito sul gateway. A partire da questa data vengono calcolate le finestre di osservazione in base alla frequenza di campionamento selezionata.

      In Fig. 237 è mostrato un confronto tra le diverse finestre di osservazione su un campionamento di 2 ore. La determinazione della finestra può essere analogamente trasposta su altre frequenze di campionamento.

      Riepilogando:

      • Corrente: Indica che per il calcolo dell’indicatore saranno utilizzati i dati che rientrano nella finestra temporale in cui ricade la richiesta in esame.

      • Precedente: Indica che per il calcolo dell’indicatore saranno utilizzati i dati che rientrano nella finestra temporale precedente a quella in cui ricade la richiesta in esame.

      • Scorrevole (disponibile solo nella Modalità Controllo “Statistica”): Indica che per il calcolo dell’indicatore saranno utilizzati i dati che rientrano in una finestra dinamica che ha come estremo superiore l’ora piena subito precedente all’istante della richiesta in fase di valutazione.

    ../../../_images/ControlloTraffico-Finestre.png

    Fig. 237 Finestre di osservazione su un campionamento di 2 ore

  • Applicabilità: Questa sezione della policy consente di restringere l’applicabilità della policy sulla base di alcuni criteri (Fig. 238). Sono presenti i seguenti campi:

    • Condizionale: Se questa opzione non è attiva, la policy si applica in maniera incondizionata. Attivando l’opzione, la policy risulterà applicabile sulla base dei criteri specificati nei campi successivi.

    • In presenza di Congestione del Traffico: Attivando questa opzione la policy risulta applicabile solo quando sussiste lo stato di congestionamento. Affinché questo evento venga rilevato è necessario che sia abilitato il “Controllo della Congestione”, descritto in precedenza, e che risulti superata la soglia impostata sul numero di richieste simultanee.

    • In presenza di Degrado Prestazionale: Attivando questa opzione, la policy risulta applicabile solo in caso si rilevi un degrado prestazionale sullo specifico servizio corrispondente alla richiesta in gestione sul gateway. Per la rilevazione del degrado prestazionale si utilizzano le soglie “Tempo Medio di Risposta” impostate sia per le fruizioni che per le erogazioni. Come descritto in precedenza, tali soglie vengono definite per default nella sezione “Configurazione > Controllo del Traffico”, ma possono essere ridefinite al livello del singolo connettore. Per il calcolo del tempo medio di risposta del servizio, da confrontare con la soglia impostata, si utilizza il criterio definito con i campi seguenti:

      • Modalità di Controllo

      • Tempo Medio Risposta

      • Frequenza Intervallo Osservazione

      • Intervallo Osservazione

      • Finestra Osservazione

      Per tutti questi campi valgono le medesime descrizioni già riportate nella sezione precedente “Valori di Soglia”.

    ../../../_images/ControlloTraffico-Applicabilita.png

    Fig. 238 Opzioni per l’applicabilità di una policy di rate limiting

Nota

Se si selezionano più opzioni di applicabilità queste si considerano connesse secondo l’operatore logico AND.