Erogazione di servizi in modalità eDelivery

Configurare un’erogazione eDelivery permette ad un’applicazione interna di ricevere i messaggi inviati da un generico access point eDelivery esterno.

Il primo passo di configurazione prevede che venga censito il soggetto esterno mittente dei messaggi. La creazione di tale soggetto si realizza dalla sezione Registro > Soggetti della govwayConsole, impostando le proprietà eDelivery già descritte nella sezione precedente per il soggetto interno.

Il passo successivo è quello di registrare le API corrispondenti al servizio eDelivery alla sezione Registro > API. Le proprietà eDelivery, presenti nel form di creazione, sono quelle mostrate in Fig. 176.

../../_images/edev-api-props.png

Fig. 176 Registrazione API eDelivery - Proprietà specifiche

Le proprietà da specificare sono le seguenti:

  • Service Info - Type: Identificativo assegnato come tipo del servizio (opzionale).

  • Service Info - Name: Nome del servizio.

  • Payload Profiles - File: Campo per l’upload del descrittore XML che rappresenta il formato dei messaggi inviati dal mittente. Campo opzionale, utilizzabile per aggiungere nuovi profili rispetto a quelli già presenti nell’installazione standard di Domibus. Per la specifica del formato XML da adottare si consulti la documentazione ufficiale di Domibus.

  • Properties - File: Campo per l’upload del descrittore XML che definisce le proprietà custom che saranno presenti nei messaggi inviati dal mittente. Campo opzionale, utilizzabile per aggiungere nuove property rispetto a quelle già presenti nell’installazione standard di Domibus. Per la specifica del formato XML da adottare si consulti la documentazione ufficiale di Domibus.

Dopo aver effettuato il salvataggio è necessario completare la configurazione del servizio utilizzando il link presente nella colonna Risorse o Servizi, a seconda che si tratti di un servizio Rest o Soap, in corrispondenza dell’elemento presente nell’indice dei servizi. Per ciascuna delle azioni/risorse elencate per il servizio (o create, nel caso che, non disponendo del descrittore del servizio, si proceda con la configurazione manuale delle azioni), si accede al dettaglio per completare la configurazione delle proprerty eDelivery (Fig. 177).

../../_images/edev-api-azione.png

Fig. 177 Proprietà eDelivery relative alle azioni delle API

I valori da impostare nel form sono:

  • Action Info - Name: Nome dell’azione.

  • Payload - Profile: Payload Profile, tra quelli disponibili, da utilizzare per l’azione.

  • Payload - Compress: Indicare se l’invio del messaggio farà uso di compressione dei dati.

Dopo aver creato l’API si procede con la configurazione dell’erogazione alla sezione Registro > Erogazioni della govwayConsole (Fig. 178).

../../_images/edev-erogazione.png

Fig. 178 Proprietà eDelivery relative all’erogazione del servizio

L’unica impostazione eDelivery da fornire in questo contesto è:

  • Security Profile: profilo di sicurezza adottato dagli access point durante la comunicazione. E” necessario scegliere tra i valori presenti, che corrispondono alle policy standard, già presenti in Domibus con l’installazione.

Nota

L’endpoint fornito alla voce Connettore sarà quello utilizzato da GovWay per la consegna dei messaggi consegnati all’access point Domibus interno.

Nota

Affinché le configurazioni apportate in modalità eDelivery possano essere attuate sull’access point Domibus è necessario procedere alla generazione del PMODE nel modo descritto alla sezione Generazione del PMODE Domibus.